VITA DA MAMMA

IL NOSTRO PRIMO INCONTRO

Ottobre 19, 2015

Se chiudo gli occhi e vado indietro con il tempo rivivo ciò che ho vissuto quel giorno: il giorno del nostro primo incontro.

Ricordo ancora quando sono uscita di casa.

Era presto, avevo l’appuntamento in ospedale alle ore 7.00.

“Signora, dovrà aspettare qualche ora. Non sarà la prima!”. Questo è ciò che mi ha detto l’infermiera il 6 settembre del 2010, non appena sono arrivata in ospedale.

Sai, il giorno del nostro primo incontro era stato deciso a tavolino assieme alla ginecologa.

“Silvia, preferisci partorire il 6, il 7 o il 9 settembre?”. Ho scelto il 6, forse perchè da sempre preferisco i numeri pari.

Sin da quando eri nella mia pancia facevi i capricci ed eri testardo…propro come adesso! Avevi deciso di stare con la testa all’in sù e quindi…essendo in posizione podalica, non si poteva fare a meno di fissare il parto cesareo.

Dopo qualche ora di attesa è arrivato il mio momento, anzi…il “nostro” momento. Pochi minuti e avrei visto il mio bambino.

Avevo paura, devo ammetterlo…ma allo stesso tempo il desiderio di averti tra le mie braccia e di annusarti vinceva su tutto.

Durante il parto l’ansia era alle stelle…speravo terminasse il prima possibile! Volevo vederti e ad un certo punto ti ho sentito! Piangevi forte!

Ti hanno avvicinato a me e mi hanno detto “Signora, questo è il suo bambino!“.

neonato

Ero felice, la persona più felice al mondo.

Con grande dispiacere ti hanno subito allontanato da me. Dovevano visitarti ed io ero immobile, anche se avrei voluto correre subito da te.

Il tempo e lo spazio che ci dividevano sembravano non terminare mai. Io e te, che per 9 mesi eravamo un’unica persona, eravamo stati divisi ingiustamente.

Appena ti ho rivisto, piccolo come un cucciolo, con la tutina azzurra, che avevo preparato per il tuo primo giorno, ho pianto di gioia!

Nonostante i tremori del parto e quell’ambiente freddo ed asettico tutto appariva meraviglioso intorno a noi.

Ti sei attaccato al mio seno e con grande voracità hai iniziato a ciucciare. Questo è uno dei ricordi indelebili che porterò sempre con me.

Da quel momento è stato amore a prima vista!

Tu come ricordi il giorno del vostro primo incontro?

 Questo post partecipa all’iniziativa #stormoms delle Stormoms!

 Chi sono le Stormoms?

Una nuova community di mammeblogger che ogni mese propongono “il tema del mese”.

Se vuoi saperne di più leggi QUI l’intervista fatta all’ideatrice della Community delle Stormoms!

Partecipa anche tu! L’argomento di OTTOBRE è #ricordidamamma!

stormoms

Inserisci il logo dell’iniziativa, metti il link alla Pagina di Facebook delle Stormoms

e condividi il tuo post sui Social Network usando gli hastag

#ricordidamamma #stormoms

Anche io sono una Stormoms!

SEGUICI QUI:

Instangram: @stormoms

Twitter: @stormoms

Facebook: Stormoms

photo: http://immagini.4ever.eu

 

You Might Also Like

4 Comments

  • Reply Angela Ottobre 23, 2015 at 7:20 am

    Ciao! Io ho avuto un parto naturale ma ti assicuro che le sensazioni che ho avuto erano molto simili alle tue. Quando ho partorito mi hanno fatto vedere il bambino e poi nel momento in cui lo hanno preso giustamente per visitarlo sono andata nel panico perché, nonostante me l’abbiano portato via il tempo giusto per farmi “partorire” la placenta, a me pochi minuti sono sembrati un’eternità. Poi me l’hanno dato tra le braccia e lì non ho più capito nulla, è stato amore puro!

    • Reply Mammaonweb Ottobre 30, 2015 at 7:51 am

      Grazie Angela per aver condiviso le tue emozioni assieme a noi ?
      Dopo 9 mesi che il nostro bambino e nella nostra pancia non vediamo l’ora di conoscerlo, ma il distacco ci sembra ingiusto… è come se una parte di noi non c’è più.
      Conoscerlo è l’emozione più bella che una mamma possa provare ?

  • Reply Francesca Ottobre 19, 2015 at 12:47 pm

    Silvia, che ricordo emozionante. Anche io, il secondo, ho avuto un parto cesareo e le emozioni sono state simili: quell fastidio per vedere tuo figlio solo un momento, il tempo che passa prima di riabbracciarlo. A pensarci ora sembra una sciocchezza, ma al momento il tempo sembra non passare mai.
    Grazie per aver condiviso il tuo ricordo speciale con noi!
    Francesca.

    • Reply Mammaonweb Ottobre 30, 2015 at 7:44 am

      Eh già…in quei momenti noi donne siamo particolarmente sensibili e vorremmo essere all’altezza della situazione.
      Non vediamo l’ora di conoscere il nostro bambino!
      Grazie a te Francesca per aver proposto il tema del mese #ricordidamamma.

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.