INTERVISTE

RICORDI EMOZIONANTI DI UNA MAMMA: MOMFRANCESCA

ottobre 15, 2015
momfrancesca stormoms

Buongiorno care amiche! Avete seguito in questi giorni la nuova Community delle Stormoms?

Se volete conoscere più da vicino le STORMOMS seguite la mia Rubrica INTERVISTE: ogni mese infatti intervisterò la #stormomdelmese che ci racconterà un po’ di sè.

Lo scorso mese ho avuto il piacere di intervistare Lucia, l’ideatrice della Community (QUI trovate l’intervista), mentre oggi ospito Francesca, meglio conosciuta come MOMFRANCESCA!

 

INTERVISTA A MOMFRANCESCA,

BLOGGER E #STORMOMDELMESE DI OTTOBRE

 

1.“Sono incinta”. Come ricordi quel momento indimenticabile?

Come sai ho avuto la fortuna e la gioia di vivere questo “stato di grazia” due volte, perciò parliamo di diciotto mesi, non consecutivi ovviamente. La prima gravidanza è stata stupenda, ero giovanissima, in perfetta salute durante tutta la gravidanza; ero coccolata, servita e riverita.

Ne avevo già sentito parlare, ma non credevo fosse vero, ed invece con la seconda gravidanza sono stata molto meno coccolata, trattata come se fossi esclusivamente un contenitore; in aggiunta nei nove mesi mi sono accadute moltissime situazioni spiacevoli, che hanno colpito la mia famiglia, anche in maniera abbastanza grave. Per questo il secondo pancione è stato trascurato molto anche dalla sottoscritta, purtroppo.

 

2. Cosa è cambiato nella tua vita da quando sei diventata mamma? Ricordi com’erano le tue giornate prima dell’arrivo del tuo primo figlio?

Sarà banale dirlo, ma è cambiato tutto. In particolare sono cambiate le priorità, ora i miei bambini hanno la precedenza assoluta su qualsiasi cosa, talvolta anche su me stessa. Le mie giornate prima di diventare mamma erano all’insegna del wild and free, nel senso che ero una ragazzina, avendo partorito Principessa a 22 anni.

 

3. Nella tua esperienza di mamma c’è qualche episodio che non vorresti ricordare o che ti lascia un velo di tristezza al solo pensiero?

Sì, ce ne sono diversi. Uno, il più brutto sin’ora, è stato quando ho visto mio figlio senza sensi perché aveva battuto la testa. L’avevo tra le braccia e, sinceramente, pensavo fosse tutto finito; lì per lì non avevo capito che era “solo” svenuto. È stato terribile, come è stato angosciante aspettare fuori dalla sala operatoria due ore e mezza, mentre veniva operato, quando aveva solo un mese e mezzo.

Riguardo Principessa, un incidente occorsole quando aveva 3 anni non mi ha fatto dormire per due notti, forse tre: cadendo aveva sbattuto la faccia, e le si era inclinato un dente, avevo una paura immensa che le rimanesse storto, nero, o che le restasse il buco.

 momfrancesca stormoms del mese di ottobre

 

4. A volte noi mamme guardiamo i nostri figli e pensiamo “Come sta crescendo…”. Eh già, senza nemmeno accorgerci il tempo passa e loro diventano grandi! Ricordi un episodio in cui hai avuto questo pensiero?

Sinceramente lo penso spesso, soprattutto ultimamente ché li vedo entrambi autonomi. Principessa poi sa fare ogni cosa e sembra mi stia sfuggendo di mano, pare che domani mattina non debba più avere bisogno di me per nulla. Ma per fortuna, quando succede qualcosa torna sembra dalla mamma per farsi consolare o abbracciare, quindi è ancora presto perché spicchi il volo ed essere davvero grande.

 

5. Hai nostalgia di alcuni ricordi legati alla tua infanzia? (la tua bambola preferita…la tua amichetta del cuore…)

Nostalgia direi di no, non vera e propria. Diciamo che a volte vorrei tornare indietro e vivermi di nuovo quei momenti, dove non esistevano preoccupazioni, il mondo era rose e fiori, dove il problema più grande erano due paginette di compiti e si rideva tantissimo.

Fortunatamente, mia mamma è una di quelle che tiene tutto, ma proprio tutto, di quando ero piccina, per questo quando ho voglia di tuffarmi nei ricordi basta andare a casa dei miei genitori e aprire qualche armadio o cassetto, in un momento riaffiora tutto ed è bellissimo, adoro i ricordi perché li sento forti, vivi sulla pelle.

 

6. Un ricordo indelebile della TUA mamma…

Spiacevolmente, come ho a volte raccontato nel blog, il rapporto madre-figlia con mia mamma non è mai esistito, e quel poco che c’è stato è stato vissuto dalla sottoscritta in maniera non molto gioiosa. Con mia mamma ho il tipo di rapporto che potrei avere con la signora che vende il pane, mi è sempre mancata la complicità, farle delle confidenze, avere un appoggio, una guida, un faro da seguire mentre mi perdevo negli anni adolescenziali. Ecco, questo è il ricordo di mia mamma, la sua evanescenza, diciamo così.

 

Grazie molte Francesca per aver condiviso con noi tuoi #ricordidamamma carichi di emozione!

 

Siete curiose di conoscere la #stormomdelmese di novembre?

Seguite le Stormoms sulla Pagina di Facebook Stormoms e presto lo scoprirete!

Vi aspetttiamo!

 

 Se anche tu desideri rilasciare un'intervista a MAMMAONWEB
scrivimi a
blogmammaonweb@gmail.com

You Might Also Like

2 Comments

  • Reply Francesca ottobre 15, 2015 at 10:28 am

    Ciao Silvia!
    Grazie mille per l’intervista, è molto bello dare spazio alla StorMom del mese, hai avuto una splendida idea! Le tue domande sono sempre mirate e mai banali. Brava!
    Francesca.

    • Reply Mammaonweb ottobre 30, 2015 at 7:37 am

      Grazie a te Francesca! È stato un piacere ? e soprattutto grazie x aver proposto il tema dei RICORDI!
      Ci hai regalato forti emozioni ?

    Leave a Reply

    Mammacheblog Autunno 2016