INTERVISTE

INTERVISTA A ANNA TURCATO, CONSULENTE D’IMMAGINE

aprile 8, 2015
Intervista AnnaTurcato

Ho conosciuto Anna durante la seconda edizione del Workshop di Talent Donna, in occasione di un incontro dedicato al personal branding e alla cura della propria immagine online e offline.

Seguivo già da tempo il suo account twitter @AnnaTurcato e mi ha fatto molto piacere conoscerla dal vivo.

Lei è solare, simpatica e piena di vitalità, proprio così come la vedete in queste foto.

Noi mamme ogni tanto trascuriamo il nostro look. Niente di più sbagliato! 

Anna ci aiuterà a ritrovare la nostra bellezza con alcuni preziosi consigli!

INTERVISTA A ANNA TURCATO, CONSULENTE D’IMMAGINE

1. Quali sono gli errori più comuni che commettono le neomamme nella scelta del proprio look? 

Su questo argomento ho tenuto una rubrica per Donna Moderna e mi sono tanto appassionata che ho creato un pacchetto pensato proprio per le mamme all’interno della mia attività.

Quando diventi mamma ovviamente il tempo a tua disposizione si riduce ed è chiaro che il tuo pupo diventa la tua priorità. 

Questo si traduce spesso nella scelta di look comodi e pratici ad un passo dalla sciatteria. 

Mollettone per tenere su i capelli, scarpe basse, zero trucco e quegli orridi leggins che non sono pantaloni, ma che trovi così facili da mettere sempre. 

Comodità e velocità sono legittime da richiedere e necessarie nella tua condizione, non significano però necessariamente smettere di curarsi, anche perché nel lungo periodo quando il pupo sarà più grandicello e autonomo sarà più difficile rimettersi in riga, con il risultato di guardarsi allo specchio e non riconoscersi più.

2. La borsa è un accessorio di cui noi mamme non potremmo mai fare a meno! Spesso più che una borsa avremmo bisogno di una vera e propria valigia! Quali modelli ci consigli di indossare per essere alla moda?

Comodità non significa per forza non essere trendy. Recentemente sono tornate di moda le sneakers

Alle ultime sfilate schiere di fashion blogger super accessoriate, sfoggiavano ai piedi comode scarpe da ginnastica. Utili anche a loro per passare da un evento all’altro.

Lo stesso discorso vale per lo zaino. Capo che a noi “ragazze” nate negli anni 70/80 ricorda la scuola, è diventato di gran moda declinato in versione colorata, fluo, in pelle ecologica o riutilizzata, o riempito di strass e/o borchiette.

Capiente, comodo e facile da portare in giro: non ti resta che trovare la combinazione che più ti piace.

 

3. Trucco e parrucco: come essere perfetta in pochi minuti? 

Basta poco davvero, io ho cronometrato che per truccarmi la mattina ci metto 5 minuti esatti. Il segreto per la durata è partire da una buona base.

Crema viso, colore neutro sugli occhi (dello stesso colore della pelle), ombretto sfumato ai lati (marrone, grigio o blu ai lati a seconda del look o della carnagione), un tocco di fard, un gloss e già ti sentirai più bella.

Per i capelli invece il segreto è non far fare al parrucchiere. Ovviamente scherzo, ma per avere un taglio che duri è necessario focalizzare una parola: consapevolezza. Di te, della voglia e il tempo che la mattina hai di sistemarti i capelli, del tuo tipo di capelli e del tuo stile di vita.

Faccio un esempio concreto, se sei riccia, hai poco tempo, la mattina sei sempre di corsa e poca voglia di manutenere un taglio evita la frangetta che non starà mai bene da sola (senza l’uso di piastra o phon) e non farti tagliare i capelli dopo averli lisciati.

Opta per un taglio che si adatti al tuo capello in maniera naturale, chiedi di partire da quello che hai e che riesci a fare da sola e velocemente.

4. Quale significato attribuisci alla femminilità? 

Amo le donne e credo davvero che la femminilità sia un valore aggiunto e non qualcosa da demonizzare. 

Uno dei miei motti è “femminilità non significa mancanza di credibilità”, come ho scritto in questo articolo sull’8 marzo, noi donne, per venire considerate al pari degli uomini, spesso ci troviamo a scimmiottare i loro comportamenti e anche il loro modo di vestirsi.

Ai miei corsi insegno che la moda è uno strumento molto potente per comunicare noi stessi, in tutte le nostre sfaccettature. 

Se io mi sento a mio agio con i pantaloni e rispecchiano la mia personalità ben venga. Ma non sopporto che indossare le gonne o un colore come il rosa ci faccia sentire esposte e fragili, andando in qualche modo a sottolineare una condizione di inferiorità.

La parità dei sessi si ottiene, secondo me, anche imparando ad non avere paura della propria femminilità. Anche se non è facile in tutti i contesti per ora.

 

5. Quali sono i progetti futuri di Anna Turcato? 

Quante ore abbiamo? La mia testa è sempre piena di idee, progetti, nuove avventure e poter dare libero spazio alla mia creatività è uno dei motivi per cui ho deciso di creare una mia attività e lasciare il posto fisso in azienda quando ho iniziato anni fa.

Sicuramente continuerò a dedicarmi moltissimo alla consulenza d’immagine ai miei clienti e alla docenza in occasione dei miei corsi  e degli eventi a cui mi viene chiesto di partecipare e parlare di immagine, personal brand e moda.

E non nascondo che mi piacerebbe diventare mamma presto.

 

Grazie cara Anna per i preziosi consigli!

Ti aspetto presto con gli outfit dedicati alle mamme!

 

 Se anche tu desideri rilasciare un'intervista a MAMMAONWEB
scrivimi a
blogmammaonweb@gmail.com


You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Mammacheblog Autunno 2016