PSICOTERAPEUTA

MEGLIO UN AMICO O LO PSICOTERAPEUTA?

Novembre 6, 2014
Dottoressa Elena Moglio, cosa ne pensa del luogo comune “Piuttosto che andare dallo psicoterapeuta meglio fare una chiacchierata con un amico”?
 
Mettersi in discussione e cercare un aiuto per risolvere e guarire la propria vita è quanto di più difficile possa esserci per un essere umano.
Ma non se ne può fare a meno quando alcune emozioni come la paura, l’ansia, la mancanza di entusiasmo cominciano a predominare nella nostra vita.
 
Per chi sta male la chiacchierata con un amico è solo un sollievo temporaneo, perché risolvere i propri problemi implica il potersi affidare a qualcuno che di te non sa nulla, ma sa cosa fare con te.
 
A me piace pensare di essere un coach, qualcuno che ha le competenze per allenare la vita, qualcuno che può aiutare a ritrovare l’entusiasmo degli obiettivi e della vita, che aiuta a trovare il proprio personale modo di vivere, in equilibrio con i propri bisogni e con il mondo attorno.
 
Un amico vuole bene, si preoccupa e resta vicino. 
Un terapeuta da l’informazione che sfugge alla consapevolezza, da spiegazioni e restituisce soluzioni, che sono proprie di chi da esterno ha una visione d’insieme delle dinamiche di relazione.
 
In genere è più facile affidarsi, non solo fidarsi, a chi può in modo incondizionato indicare una strada, fornendo tutti gli strumenti utili per te nel momento giusto, nel modo giusto e nella quantità giusta, in modo che tu possa fare un percorso che dia la consapevolezza di essere in grado di poter affrontare tutto ciò che va affrontato nel modo adeguato.
Un amico da sostegno e affetto, mentre un terapeuta da strumenti e chiavi di lettura risolutivi.
 
 
Dott.ssa Elena Moglio
www.elenamoglio.com
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 
 
ELENA MOGLIO
Medico Chirurgo psicoterapeuta iscritta all’Albo dei Medici Chirurghi e all’elenco degli psicoterapeuti del medesimo ordine.
Specialista in Ipnosi Clinica, Terapia di Coppia e Mediazione Familiare.
Vive ed opera a Paderno Dugnano in ambito clinico privato.
Negli ultimi anni si è concentrata nella cura della disfunzionalità della coppia coniugale allargandosi alla cura delle relazioni familiari in collaborazione con colleghi neuropsichiatri infantili.
 
 
 
Voi cosa ne pensate?
 
 
 
Se desideri fare delle domande alla Dottoressa Elena Moglio 
racconta la tua esperienza e scrivi a 
 
 
 
 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.